Il Sale della Terra

Quando la produzione di cibo è la tua professione dovresti sempre formulare una domanda: sto producendo qualcosa di sano per l’uomo e per l’ambiente in cui vive? Non è un quesito che tutti gli agricoltori e gli artigiani del cibo si pongono, o vogliono porsi, perché le risposte, soprattutto per chi fa agricoltura convenzionale, potrebbero essere scomode.
Questa domanda è invece diventata la bussola professionale ed esistenziale di Francesco e Luca, i ragazzi che hanno fondato Il Sale della Terra, azienda agricola che produce ortaggi a Quinto Vicentino.
La questione sembra quasi elementare: coltivano verdure, che sono loro stessi i primi a consumare; perché dunque usare metodi di coltivazione non salutari per la loro stessa salute? Francesco e Luca quindi hanno fatto la loro scelta, ossia quella di sposare la causa dell’agricoltura naturale e di dare l’esempio a Quinto Vicentino, dove in pochi fanno biologico.

Le loro storie personali si intrecciano solo in parte con l’agricoltura: Francesco è perito agrario, ma non aveva mai fatto un orto in ottica professionale prima di quest’esperienza. Luca invece ha cambiato molti lavori, dal sociale alla cucina, dalla fabbrica alla cooperazione internazionale. Sullo sfondo era rimasta la sua passione per l’agricoltura. Nel 2014, comunque, ci provano e prendono in affitto sei ettari di terra nella campagna di Quinto. L’idea è quella di puntare sui piccoli frutti (ribes, goji, e così via) e di affiancare intanto a questi la produzione di ortaggi. Le piante di piccoli frutti, tuttavia, hanno bisogno di tempo per essere produttive e le difficoltà derivanti da questo tipo di coltura li spingono ad abbandonare l’idea e a focalizzarsi sulle verdure. Ne coltivano circa due ettari, usando anche le serre per anticipare i tempi. Un ettaro è lasciato a prato, mentre i restanti tre ettari sono destinati ai cereali: mais belgrano, frumento tenero, farro dicocco, orzo perlato vengono coltivati, raccolti e venduti in chicchi o trasformati in farine, tutte macinate a pietra dal molino Zanotto di Monteviale. Una scelta questa per macinare piccole quantità di cereali volta per volta, in modo da offrire una farina fresca, dalle ottime proprietà nutrizionali. Ultimo, ma non meno importante, è il miele. I loro otto alveari sono dislocati tutti nei campi dell’azienda e i mieli realizzati sono di tiglio, tarassaco, acacia e millefiori. Un altro modo per ribadire il loro impegno per l’ambiente, vista l’importanza delle api nel processo di impollinazione.

La loro intera produzione viene venduta in azienda, in una piccola stanza adibita a spaccio. Anche questa è una scelta precisa; Luca e Francesco desiderano infatti avere un rapporto diretto con i loro clienti, al fine di poter comunicare al meglio il loro lavoro, le loro scelte agricole, i loro metodi di coltivazione. E così il novanta per cento di ciò che vendono è di loro produzione, solo alcuni ortaggi sono acquistati da altri rivenditori biologici.

Se ci chiediamo quindi se Luca e Francesco, nella loro azienda Il Sale della Terra, stiano producendo qualcosa di sano per l’uomo e per l’ecosistema, la risposta è assolutamente sì. Fanno più fatica? Certo. Ma non è solo una questione economica, ma anche di sostenibilità del nostro stile di vita. E chissà che a Quinto qualcun altro non raccolga il loro buon esempio…


I prodotti: Ortaggi, cereali, farine, miele, uova
Certificazione biologica: No
Punto vendita: Sì
Ristorazione: No
Ospitalità: No
Sito web: No
Email: ilsaledellaterra.quinto@gmail.com
Fb: Il sale della terra
Contatti: 347 788 2825 (Francesco)


bandiera inglese Il Sale della Terra is a farm run by Francesco and Luca, who cultivate vegetables, cereals and produce honey. From the cereals they make different kinds of flour: corn flour, wheat flour and spelt flour. They also cultivate barley. The farm is located in Quinto Vicentino, close to Vicenza. The entire production is sold in the farm’s shop.


TORNA AI PRODUTTORI